Top
=

Descrizione Generale

Il progetto NEOLITE nasce con lo scopo di affrontare una problematica tecnologica estremamente complessa nel mondo dell’elettronica: la capacità di garantire un funzionamento affidabile dei componenti e del sistema che essi costituiscono in condizioni di utilizzo estremamente “difficili”. Non si fa semplicemente riferimento alle canoniche condizioni ambientali “avverse” che l’elettronica si trova a sfidare per molte applicazioni comuni e che sono legate a parametri termodinamici (Temperatura, Umidità, Pressione,...) e meccanici (forze, vibrazioni,...), ma ad altre condizioni fortemente interagenti con alcuni dei principi di funzionamento fondamentali dei componenti elettronici stessi.
Risulta evidente infatti che per tutti i componenti elettronici il cui funzionamento si basa su fenomeni magnetici (induttori, trasformatori, solenoidi, filtri, ecc.), la presenza di un forte campo magnetico ambientale è in grado di influenzarne fortemente il funzionamento.

La presenza di radiazione ionizzante nell’ambiente è invece una condizione di funzionamento critica per i circuiti integrati e per tutti i componenti elettronici a semiconduttore (diodi, transistors, MOSFET, JFET,...); per questo motivo esistono in commercio dei componenti speciali marchiati “rad-tolerant” in grado di funzionare in presenza di radiazione, ma questi componenti non sono al top della tecnologia attuale e sono molto costosi.
Queste due condizioni possono verificarsi contemporaneamente in due ambiti applicativi dell’elettronica:
1) Dispositivi di imaging medicale basati sull’integrazione di informazioni morfologiche (Magnetic Resonance Imaging o MRI) con informazioni fisologiche (Posytron Emission Tomography o PET);
2) Rivelazione di particelle ad alta energia per lo studio della materia nei grandi esperimenti di fisica delle particelle elementari; In queste applicazioni, la categoria di sistemi elettronici che utilizza molti componenti magnetici e molti componenti a semiconduttore e che quindi risulta sensibile ad entrambe le condizioni ostili sopracitate è quella dei sistemi di alimentazione intelligenti. Il progetto NEOLITE si pone come obiettivo la realizzazione di sistemi di alimentazione intelligenti in grado di operare in condizioni ostili. Per sviluppare questa tipologia di alimentatori sarà necessario esplorare le nuovissime tecnologie messe a disposizione dalla microelettronica, dai nuovi materiali semiconduttori e dai nuovi materiali ferromagnetici, nonché effettuare test su tali componenti per verificarne l’effetto del campo magnetico e della radiazione ionizzante sul funzionamento e sulle performance.